13 aprile

Lo Spazio Bianco: Amianto #1, la rivista dell’omonima autoproduzione toscana

Grazie a Mattia Ferri di Lo Spazio Bianco per la recensione resa al numero 01 di Amianto Comics
il link dell’articolo:
Amianto #1, la rivista dell’omonima autoproduzione toscana

di seguito uno spezzone riguardo il primo capitolo della storia di Mia:

“Mia e le mura di Hover, sceneggiata da Matteo Polloni e disegnata da Sara “Sax” Guidi. Dopo un incipit di ispirazione gaimaniana facciamo la conoscenza della protagonista di questa saga, ovvero Mia; la donna ci viene presentata nell’ambiente familiare, dove dopo aver fatto addormentare il nipotino intrattiene una discussione col fratello Kaleb. La famiglia sembra un concetto importante per questa saga, poiché dal dialogo tra i due capiamo che le famigerate “blatte” che minacciano le mura di Hover sono probabilmente responsabili dell’aborto di Mia e scopriamo che in questa ambientazione post-apocalittica il governo effettua un rigido controllo delle nascite, distribuendo raramente permessi di parto ai cittadini. Il capitolo si chiude con un buon cliffhanger, che aggiungendosi al world-building effettuato da Polloni, lascia il lettore con un’elevata dose di curiosità nei confronti delle avventure di Mia. I disegni di Guidi sono estremamente solidi ed è affascinante notare come nel giro di poche pagine sia riuscita a modificare il suo stile a seconda delle necessità narrative: partendo con dei grigi per la tavola fiabesca che introduce la storia, per poi passare ad un’inchiostrazione netta per raffigurare la pulizia degli interni della scena familiare, e concludendo con un’esplosione di segni graffianti per rendere la sporcizia delle rovine che circondano la città di Hover. Un’ultima segnalazione per la doppia splash page con cui si apre la missione di Mia, devastante per impatto e ritmo narrativo.”

amiantoMia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>